sabato 10 settembre 2011

015 - Il modo migliore di spendere gli yen: il Toylets

Il bagno dell'aeroporto di Koh Samui (Thailandia), equipaggiato
con  un sistema primitivo di intrattenimento (un acquario reale)

Qualche giorno fa ho avuto la fortuna di vedere da dietro le quinte un interessantissimo videogame, ancora in fase di sviluppo: il Toylets della SEGA. Chi conosce il giapponese può controllare direttamente il sito del produttore.
Trattasi di un aggeggio elettronico che permette ai maschietti di giocare con la propria pipì. Vediamo come.
La funzione più semplice è la misurazione della quantità emessa. Chi non ha mai avuto la curiosità di sapere quanti litri ha fatto? Il Toylets ce ne dà la possibilità.
Andando sui videogames più evoluti, troviamo i seguenti.
Rakugaki hayakeshi: Scopo del gioco è cancellare i graffiti da un muro nel minor tempo possibile. Interessante, vero?
Bukkake battle: Qui il gioco si fa duro. In un dohyo (il ring del sumo) siamo rappresentati da un personaggio che sputa latte dal naso. Il nostro avversario è l'utilizzatore precedente. Vince chi spinge l'avversario fuori dal ring con il suo getto di latte dal naso; in pratica, vince chi piscia più forte.
Per ora nel sito troviamo solo questi giochi, ma il produttore ci assicura che la varietà dei videogames sarà molto più ampia.
La prima impressione è quella di un'invenzione ottima, e l'impiegato che l'ha proposta ai suoi vertici merita una promozione. Verrebbe voglia di fucilare chi ha approvato il progetto, ma non lasciamoci ingannare dalle apparenze: dietro a un videogame di cotanto spessore, vi sono motivazioni economiche: costringendo il pisciante a tenere fisso lo sguardo sullo schermo, è garantita una grande visibilità agli annunci pubblicitari che compaiono sul display.
Questi della Sega ne sanno proprio una più del diavolo.
Attendiamo con ansia l'uscita di questo gioiello, e il buon nome della casa produttrice lascia ben sperare per i prossimi progetti.
Vedi anche: Intervista al prof. Puliga

1 commento:

Simone ha detto...

Ah beh, proprio la sega lo doveva inventare? lol :)